Home / Area Fiscale / PILLOLA DI FISCALITA’ E NORMATIVA ORAFA N° 2/2022: “GUIDA ALL’INVIO DEI SALDI DEI RAPPORTI FINANZIARI ENTRO IL 15 FEBBRAIO 2022″

PILLOLA DI FISCALITA’ E NORMATIVA ORAFA N° 2/2022: “GUIDA ALL’INVIO DEI SALDI DEI RAPPORTI FINANZIARI ENTRO IL 15 FEBBRAIO 2022″

Milano, 09 Febbraio 2022

Il presente documento, riservato agli Operatori Professionali in Oro di cui alla Legge n° 7/2000, reca un’ampia panoramica sugli step e sulle modalità operative legate alla trasmissione dei saldi dei Rapporti Finanziari presso l’Agenzia delle Entrate, da effettuarsi entro il 15 Febbraio 2022, nonché sulle novità contenute nella bozza del nuovo Provvedimento in tema di Archivio dei Rapporti Finanziari che entreranno in vigore a partire da Gennaio 2023.

  1. INVIO DEI SALDI DEI RAPPORTI FINANZIARI: MODALITA’ OPERATIVE

Entro il 15 Febbraio 2022, gli Operatori Professionali in Oro (L. n° 7/2000) devono necessariamente trasmettere all’Agenzia delle Entrate – Anagrafe tributaria, i dati contabili riferiti alle operazioni di compravendita aventi alla base oro fisico da investimento che si sono perfezionate nel corso dell’anno 2021; adempimento meglio noto come “comunicazione dei saldi dei Rapporti Finanziari” che va ad alimentare l’omonimo Archivio (Archivio dei Rapporti Finanziari) istituito presso la medesima AdE.

Ciò detto, ai fini del corretto assolvimento dell’obbligo comunicativo in questione, è necessario analizzare, preliminarmente e in prima battuta, la c.d. “Fotografia di consistenza” ossia un flusso annuale elaborato e trasmesso dall’Agenzia delle Entrate, contenente l’ “immagine” della totalità dei rapporti comunicati dall’operatore. Tale flusso risulta essere di fondamentale importanza ai fini dell’espletamento delle attività di controllo e, laddove necessario, di correzione della base dati inviata ad Agenzia delle Entrate.

Una volta analizzata la “fotografia di consistenza” e dopo aver individuato eventuali interventi correttivi da inviare all’Agenzia delle Entrate in tempo utile e cioè prima di inviare i dati contabili, è possibile procedere alla chiusura, come da disposizioni normative, di tutti i rapporti intrattenuti nel corso dell’anno 2021. Quindi, con una comunicazione mensile, entro il 31 Gennaio 2022, fatti salvi gli evidenti rapporti continuativi, si estinguono le operazioni aperte nell’anno 2021.

A questo punto è possibile procedere alla predisposizione del file ministeriale contenete tutte le informazioni contabili riferibili agli stessi rapporti; il tutto, in base alle specifiche indicazioni contenute nel tracciato messo a disposizione dall’Agenzia, nonché a seguito di procedure quali la compressione del file, la crittografia e la firma digitale necessarie per inviare, tramite apposito canale, il file medesimo all’Agenzia delle Entrate.

L’invio effettivo del file contenente i dati contabili dei rapporti intrattenuti nell’anno 2021 (saldi dei rapporti finanziari) deve avvenire tramite l’indirizzo di Posta Elettronica Certificata – PEC, inserita dall’Operatore all’interno del portale di accreditamento al SID; a seguito dell’invio, l’Agenzia trasmetterà un file / ricevuta di accettazione che confermerà la presa in carico del flusso che è stato inviato.

Tale comunicazione di AdE non rappresenta la vera e propria elaborazione dei dati inviati, che, invece, verrà trasmessa nei successivi 15/20 giorni dalla data di scadenza. L’elaborazione effettiva, inoltre, potrà eventualmente evidenziare la necessità di apportare alcune correzioni che la stessa Agenzia comunica ai soggetti obbligati attraverso la predisposizione di un file di esiti, nel quale sono precisati, con un esito per ogni rapporto pendente, eventuali errori o informazioni mancati necessarie per il completamento della segnalazione.

Per la risposta a tali esiti occorre predisporre un file di integrazione e rettifica della segnalazione, entro 60 giorni.

  1. ARCHIVIO DEI RAPPORTI FINANZIARI: LE NOVITA’ CONTENUTE NELLA BOZZA DEL NUOVO PROVVEDIMENTO

L’Agenzia delle Entrate ha elaborato la bozza di un nuovo Provvedimento recante alcune novità in tema di Archivio dei Rapporti Finanziari che entreranno in vigore a partire da Gennaio 2023.

In prima istanza, la bozza del provvedimento in esame, prevede l’adeguamento delle scadenze per le seguenti comunicazioni specifiche:

  1. COMUNICAZIONE MENSILE DEI RAPPORTI FINANZIARI:
    • Sarà effettuata entro l’ultimo giorno lavorativo del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.
  2. COMUNICAZIONE ANNUALE (Attualmente prevista entro il 15 Febbraio):
    • Sarà effettuata entro l’ultimo giorno lavorativo del mese di Febbraio.
  3. TERMINE DI CONSOLIDAMENTO:
    • Sarà fissato al 30 Aprile; qualora il 30 Aprile sia un giorno festivo, il termine di consolidamento si intende l’ultimo giorno lavorativo del mese (Aprile).

Per ciò che attiene alle specifiche tecniche, si segnala (meramente a titolo informativo e a carattere generale) l’inserimento del campo definizione tipo valuta, all’interno del quale dovrà essere specificata la tipologia della valuta, ossia: valuta in corso legale, valuta estera o multi valuta, cripto valuta o metalli preziosi.

Con specifico riferimento alle operazioni in oro, invece, il campo 5 “Altre informazioni” di cui al “tipo rapporto” cod. 24, contenente il numero totale delle operazioni effettuate, dovrà essere valorizzato almeno con valore “1”.

L’Associazione resta a disposizione per qualsiasi eventuali chiarimenti e/o maggiori informazioni.

Per maggiori dettagli guarda il video – Clicca qui

La Direzione Amministrativa

PILLOLA N° 2-2022 (1.3 MiB)

IN EVIDENZA

esterometro

NEWSLETTER N° 15/2022: “ESTEROMETRO E FATTURAZIONE ELETTRONICA: COSA CAMBIA DAL 1° LUGLIO 2022″

Dal 1° luglio 2022, l’obbligo di comunicazione delle operazioni transfrontaliere, c.d. “esterometro”, sarà assolto, con ...

Lascia una risposta

Attendere prego...

Iscriviti alla newsletter

Vuoi rimanere aggiornato sulle nostre pubblicazioni? Inserisci il tuo indirizzo mail nel campo sottostante.